Direttive di comportamento per l’utilizzo della Piattaforma di assistenza CléA

Le direttive di comportamento dell’Associazione promotrice CléA rappresentano una raccolta di comportamenti che vengono applicati in diverse situazioni. Le direttive di comportamento sono parte integrante delle Condizioni Generali (CG). Accettando le CG, gli utenti della «Piattaforma di assistenza CléA» accettano anche le direttive di comportamento e la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Nelle nostre direttive di comportamento definiamo i comportamenti e servizi non tollerati sulla «Piattaforma di assistenza CléA». Le violazioni delle presenti direttive di comportamento possono comportare l’esclusione dell’utilizzo della «Piattaforma di assistenza CléA» e di tutti i servizi ad essa correlati.

  1. Autenticità/frode d’identità
  2. Affidabilità
  3. Rispetto
  4. Antidiscriminazione
  5. Lavoro nero/dumping salariale
  6. Servizi sessuali (prostituzione e pornografia)
  7. Violenza e aggressioni sessuali
  8. Furto e vandalismo
  9. Stupefacenti
  10. Pubblicità e vendita di prodotti
  11. Sfera privata
  12. Casi d’emergenza

I nostri utenti confidano nella veridicità delle attività offerte o ricercate. La comunicazione deve basarsi sull’onestà e non devono essere fornite informazioni errate. Non tolleriamo dichiarazioni inesatte relative alla propria persona o indicazioni false su capacità, conoscenze o esigenze.

Non è consentito registrarsi con un falso nome sulla «Piattaforma di assistenza CléA» né fingere di essere un’altra persona, un altro gruppo o un’altra organizzazione. È vietato ingannare, fuorviare, imbrogliare o tentare di farlo.

Non è inoltre consentito violare il diritto d’autore e dei marchi o i diritti di proprietà intellettuale di terzi. Possono essere utilizzate esclusivamente immagini scattate personalmente.

I principali beneficiari della «Piattaforma di assistenza CléA» sono persone con disabilità che dipendono da aiuti per affrontare la quotidianità. È indispensabile che tutti i dati forniti siano veritieri. Riteniamo ovvio presentarsi puntualmente agli appuntamenti o al servizio, svolgere le attività in modo affidabile e secondo le istruzioni e avvisare tempestivamente in caso di impedimento.

L’affidabilità è richiesta anche ai richiedenti assistenza. Ciò include la comunicazione veritiera sulla necessità di assistenza, la stesura di contratti di lavoro, l’iscrizione puntuale alle assicurazioni sociali, il pagamento del salario, ecc.

Trattiamo con rispetto le persone che si registrano alla «Piattaforma di assistenza CléA». Questo è ciò che ci aspettiamo anche dai nostri utenti. Non tolleriamo inoltre comportamenti irrispettosi tra gli utenti. È importante rispettare i diritti e gli obblighi derivanti da un rapporto di lavoro tra assistente personale e persona assistita.

La «Piattaforma di assistenza CléA» offre un ambiente sicuro a tutte le persone che la utilizzano. Accogliamo persone con le più svariate esigenze individuali e di qualsiasi origine. Inclusione, professionalità, stima e rispetto costituiscono per noi gli elementi più importanti della nostra visione e dei nostri accordi. Non hanno alcuna importanza il genere, l’età, l’orientamento sessuale o l’identità di genere, l’origine sociale o etnica, la lingua, la religione, le disabilità e le convinzioni politiche.

È vietato offrire o accettare lavoro nero tramite la «Piattaforma di assistenza CléA». Non è tollerato nemmeno il dumping salariale. Questo riguarda gli assistenti personali e le persone assistite. Il volontariato è consentito, ma deve essere stato precedentemente definito e concordato in questo modo.

Determinati servizi o offerte non sono esplicitamente tollerati sulla «Piattaforma di assistenza CléA». Questi comprendono offerte sessuali e/o servizi come prostituzione, pornografia, sesso telefonico e tramite video, nonché offerte del settore Escort Service. Sono altresì vietati l’invio o la pubblicazione di immagini allusive.

È vietato minacciare o, peggio ancora, ricorrere alla violenza. La violenza comprende anche le molestie sessuali (verbali e/o fisiche). Non è tollerata in nessuna circostanza. Se ciononostante dovesse accadere un atto di questo tipo, si prega di mettersi in contatto con l’ufficio di polizia competente (ved. «Emergenze») e segnalare immediatamente il comportamento errato. Successivamente informare tempestivamente anche l’Associazione promotrice CléA, in modo da poter adottare misure per l’esclusione della persona segnalata.

Se si dovesse cadere vittima di un furto o di atti vandalici, si prega di segnalarli immediatamente all’ufficio di polizia competente (ved. «Emergenze»). Segnalare immediatamente l’accaduto all’Associazione promotrice CléA, in modo che possano essere esaminate le misure da adottare.

L’Associazione promotrice CléA non si assume alcuna responsabilità per oggetti e apparecchi rubati o danneggiati intenzionalmente.

È vietato offrire stupefacenti o servizi correlati a sostanze illecite tramite la «Piattaforma di assistenza CléA».

La «Piattaforma di assistenza CléA» non può essere utilizzata come piattaforma pubblicitaria per servizi propri o di terzi.

Inoltre, non è consentito pubblicizzare giochi d’azzardo o offerte di prestiti tramite la piattaforma. È vietata la vendita di qualsiasi prodotto tramite la «Piattaforma di assistenza CléA».

Gli utenti della «Piattaforma di assistenza CléA» sono tuttavia autorizzati, ma non obbligati, a segnalare pubblicamente (ad esempio sui social media) le loro offerte sulla «Piattaforma di assistenza CléA» (cfr. Condizioni Generali CG, punto 6 – Pubblicità).

Nell’ambito della gestione dei contratti avviati tramite la «Piattaforma di assistenza CléA», gli utenti possono avere accesso a informazioni riservate, in particolare a dati personali, della controparte (ad esempio situazione finanziaria o sanitaria o simili). Queste informazioni devono essere trattate con riservatezza e possono essere utilizzate solo in relazione all’offerta corrispondente. Si applica in particolare il diritto vigente in materia di protezione dei dati.

Non è inoltre consentito condividere dati personali di altre persone (terzi) tramite la piattaforma. Questa operazione è ammessa solo in presenza dell’autorizzazione e del permesso espliciti di tale persona. Non è inoltre consentito condividere informazioni personali con altre persone. Tali informazioni includono anche:

  • Dati personali, compresi numeri di telefono
  • Indirizzi e-mail
  • Indirizzi generali
  • Liste per mailing
  • Indirizzi di fornitori e/o produttori
  • Dati bancari

Se si tratta di un’emergenza, si prega di contattare subito il relativo servizio d’emergenza prima di informare CléA.

Chiamare il 117 o contattare l’ufficio di polizia locale nei seguenti casi:

  • Piccoli furti (possibile anche tramite la polizia online)
  • Furti/effrazioni
  • Atti di violenza/aggressioni
  • Danni materiali – Segnalare immediatamente i danni materiali alle proprie assicurazioni
  • Truffa

144 – Emergenze mediche

118 – Pompieri

145 – Intossicazioni Toxinfo

Torna su